Cucina

RICETTE DI DOLCI DELLA TRADIZIONE TIPICA CARNICA
Le ricette raccolte da Gianni Cosetti:
Pestadýce, L˛ps ta spongje, Pete, La pite, S˛pe di cjaval, Sterz. PolŔnte frite.

Pestadýce
(tipica originale) 
 "Questa ricetta - scriveva Cosetti - mi ricorda l'infanzia, quando da bambino andavo a Quinis a far visita alla mia nonna paterna che ogni volta mi riempiva le tasche di "pestadýce". La preparava al momento in un grande mortaio scavato nella pietra e usava come pestello una barra in ferro arrotondata. Questo mortaio alla fine mi Ŕ stato regalato: lo conservo con affetto, e tuttora viene usato nella mia cucina."

 

Ingredienti: 300 gr. di chicchi di granoturco secchi
100 gr. di zucchero

 

Preparazione: In una padella di ferro cuocete a fuoco vivo per 15/20 minuti i chicchi di granoturco mescolando continuamente; ancora bollenti, pestateli finemente in un mortaio insieme allo zucchero: ne risulterÓ un rustico e dolce passatempo

  

                              
 
L˛ps ta sp˛ngje
(mele al burro: tipica originale)
15 minuti
 
Ingredienti: 4 mele
100 gr. di burro
100 gr. di zucchero


Preparazione: Pelate le mele, eliminate il torsolo e tagliatele a rondelle dello spessore di circa 1/2 cm.
Mettete il burro in un tegame, lasciatelo fondere, quindi aggiungete le rondelle di mele e lo zucchero: fate cuocere a fuoco vivo per 10 minuti e servite su un piatto caldo.


Cosa bere: Moscato Rosa

 

                                                    

 
Pete
(torta rustica: tipica originale)
(50 minuti)


"Vorrei precisare l'origine di questa torta detta "Pete" e dei suoi ingredienti - scriveva Cosetti - Un tempo si usava cuocere il burro insieme alla farina, affinchŔ si conservasse pi¨ a lungo; il burro era cotto e pronto quando la farina diventava color oro antico; per esempio, per 1 kg. di burro, 2 hg. di farina. Dopo la cottura il tutto veniva lasciato raffreddare: la parte liquida "ont" veniva messa nell'apposito contenitore "piter" e la farina abbrustolita diventava un importante ingrediente per questa caratteristica torta. Inoltre, una volta tutte le famiglie usavano il focolare per cucinare i cibi: cuocevano questa torta sotto la brace, avvolta in foglie di verza verde, che le conferiva un sapore tutto speciale."

Ingredienti: 200 gr. di farina di mais cotta
150 gr. di farina di mais
150 gr. di farina 00
1 uovo
la scorza grattugiata di un limone
150 gr. di zucchero
 50 gr. di pangrattato
1 pizzico di sale
1 bicchiere di latte tiepido


Preparazione: Mettete in una terrina la farina cotta, la farina cruda, la farina fiore, l'uovo, lo zucchero, il sale, il latte tiepido e il limone grattugiato;
mescolate bene il tutto fino a rendere il composto morbido e soffice.
Imburrate e infarinate uno stampo per dolci, di 25 cm. di diametro, versatevi il composto e cospargetelo con il pangrattato miscelato con poco zucchero.
Mettete in forno per 35 minuti circa a 150 gradi.


Cosa bere: Verduzzo Colli Orientali Friuli
                           
La Pite
(torta di mele, ricetta tipica rinnovata)
(90 minuti)
Ingredienti: Per la pasta:
200 gr. di farina 00
40 gr. di zucchero
1 cucchiaio di panna fresca
la scorza di un limone grattugiata
! bicchierino di rhum
1/2 bustina di lievito
150 gr. di burro
per il ripieno:
6 mele di media grandezza
60 gr. di zucchero
50 gr. di gherigli di noci
30 gr. di pinoli
50 gr. di uvetta sultanina
1 pizzico di cannella in polvere
la buccia grattugiata di un limone
per la salsa:
1 mela verde
5 foglie di basilico
50 gr. di zucchero a velo
il succo di 1 limone

 

Preparazione: Preparare la pasta:
Disponete la farina a fontana su una spianatoia, al centro mettete lo zucchero, il lievito, la buccia di limone grattugiata, il burro fuso, la panna ed il rhum: impastate bene il tutto, quindi lasciate riposare per mezz'ora.
Ripieno:
Tagliate a fettine sottili le mele dopo averle lavate e sbucciate, mettetele in una terrina con tutti gli ingredienti per il ripieno e mescolate bene il composto.

Ora sulla spianatoia infarinata tirate la pasta e dividetela in due: con una parte foderate il fondo di una tortiera di 20 cm. di diametro, precedentemente imburrata e infarinata, riempite con il ripieno, quindi con la rimanente pasta ricoprite chiudendo bene.
Infornate per 30 minuti a 150 gradi a forno giÓ caldo.
Frullate ora la mela verde, sbucciata e privata del torsolo, con il basilico, lo zucchero a velo ed il succo di limone.
Servite cosý la torta molto calda accompagnata dalla salsa.


Cosa bere: Verduzzo Colli Orientali Friuli
                           
S˛pe di cjaval
(zuppa di cavallo: tipica originale)
(30 minuti)
In Carnia questa zuppa era considerata un ottimo corroborante per i cavalli esausti.
Veniva inoltre servita alle puerpere ed era tradizione consumarla tutti nel giorno della Pentecoste.
Ingredienti: 8 fette di pane raffermo
2 uova
50 gr. di zucchero
50 gr. di burro
1 dl. di olio extravergine di oliva
4 chiodi di garofano
1 pezzetto di cannella
4 bucce di limone
6 dl. di vino rosso (possibilmente Fragolino)


Preparazione: In una casseruola fate bollire per dieci minuti il vino con lo zucchero, i chiodi di garofano, le bucce di limone e la cannella.
In una terrina sbattete le uova, immergetevi le fette di pane quindi friggete nel burro e olio ben caldi, rigirandole finchÚ saranno dorate da ambo le parti.
Scolatele, servitele in piatti fondi singoli, e versatevi sopra il vino bollente.


Bulýde Nei freddi inverni del passato, specialmente nella Val di Gorto, prima di uscire per lavoro e al ritorno, stanchi della dura giornata, gli uomini bevevano la "bulýde", preparata con tuorli d'uovo, miele, latte e vino ben sbattuti. Un corroborante di sicuro effetto.
                           
Sterz
(fregolotti per caffelatte,originale tipica)
(10 minuti)
 
Ingredienti: 100 gr. di burro
300 gr. di farina di mais
1 lt. di caffelatte zuccherato


Preparazione: In una casseruola soffriggete il burro finchÚ sarÓ di un bel colore nocciola; aggiungete la farina e mescolate lentamente con un cucchiaio di legno. Cuocete a fuoco vivo per 10 minuti: si formeranno dei piccoli gnocchetti irregolari.
Serviteli in una scodella versandovi sopra i caffelatte caldo e zuccherato.


                          
PolÚnte frite
(polenta fritta: originale tipica)
(20 minuti)
Negli anni '50 questo piatto veniva dato ai bambini come prima colazione o merenda.
Ingredienti: 50 gr. di burro
300 gr. di polenta fredda
100 gr. di zucchero
1 cucchiaino di cannella in polvere.


Preparazione: Tagliate la polenta fredda a dadini;
 in un tegame rosolate il burro, aggiungete la polenta e fate cuocere per 15 minuti, quindi cospargete di zucchero e cannella.
Servite caldo