PerchŔ:   

Il perchŔ Ŕ stato detto in copertina, ma ci vuol poco a copiarlo e integrarlo:

Sito dedicato a tutte le donne che vivono e operano in Carnia (
"In" Carnia e non solo  "Di" Carnia) , e a quelle che da questa terra sono lontane; aperto alla collaborazione e allo scambio.
In queste pagine non troverai solo ricette o diete , ma un panorama vario di esperienze femminili vissute in questo intreccio di vallate e di sentieri "ch'a Ŕ la nestre Cjargne".
Per conoscerci meglio. Non per rivendicare ruoli "femministi", ma per confrontarci e talvolta  mettere a disposizione delle altre, esperienze e capacitÓ. Anche tu puoi collaborare.

"DONNE IN CARNIA" E' DEDICATO ALLE DONNE, MA NON PARLA SOLO DI DONNE!!! E' una panoramica di luoghi, fatti, persone, tradizioni, cultura, ecc. vista con gli occhi delle donne.
Questo era inizialmente il progetto, poi col tempo anche gli uomini, e in maniera determinante, hanno voluto collaborare dando un contributo prezioso e puntuale.
 

Dove: 
in Italia, 
 in Friuli, 
 Carnia  


 

Come e Chi:   

Con semplicitÓ, con limitate esperienze di web-master e mezzi tecnici, ma con il grandissimo desiderio di contribuire allo scambio di cultura, conoscenza e amicizia in Carnia e fra la Carnia e il mondo.

Al sito, nato dall'iniziativa della sottoscritta,

Amelia Artico -  Renzo Balzan - Luciana Bellina - Giovanni Bresil - Francesco Brollo - Laura Candotti  - Anna Maria Cappello - Maria Rosa  Chiarot Rinoldi - Giusy Concina -  Silvia Cotula -  Maria Grazia Dereatti - Roberta De Stalis - Mariangela Forabosco - Giuseppina Loi - Flaviana Nodale - Clelia Paschini - Luigi Gonano - Luigi Piller Cottrer - Manuela Quaglia - Valeria Romanin - Rosa Stefani - Giuseppina Stocco - Monica Tallone -  Dino Temil -  Mauro e Elena Toniutti - Maria Tore Barbina - Silva Urban -  Gloria Vannacci Lunazzi - Celestino Vezzi - Nazaria Zatti - Giovanni Zatti


Hanno inoltre concesso gentile disponibilitÓ:

Gemma Nodale Chiapolino - Licia Cimenti - Cornelia Corbellini - Gabriella Cosetti - Ulderica Da Pozzo - Novella Del Fabbro - Giuliano Doriguzzi - Adriano Gransinigh - Dolores  Iob -  Rosanna Lupieri  - Gina Marpillero - Domenico Molfetta -  Ivan Segalla -  Pieri Pinšan - Manuela Plazzotta - Analia Prosdocimo - Carmen Romanin - Arduino Scarsini - Aldo Taboga - Umberto Tirelli - Lindo Unfer - Associazione Oncologica Alto Friuli - ComunitÓ Montana della Carnia - Ente Friuli nel Mondo -  SocietÔt Filologjche Furlane 

Un particolare ringraziamento va a:

Valeria Romanin, per la collaborazione relativa alla zona di Forni Avoltri e per le sue foto, a Luciana Bellina, di Buenos Aires, che ha generosamente collaborato per la pagine dell'Emigrazione e per i viaggi in Sudamerica, a Giacomo Plozner che agli esordi del sito  mi ha aiutato per la compressione delle immagini (peccato non sia pi¨ in rete), e   Roberto Bezzi, webmaster del sito degli alpini di Campagnola-Bergamo, che spesso mi ha dato una mano .



l sito non Ŕ stato finanziato nŔ sponsorizzato da alcuno: Ŕ una iniziativa no profit al servizio dello scambio di cultura e di conoscenze. I contenuti presenti in queste pagine sono espressamente  di proprietÓ degli autori - Tutti i diritti riservati - All rights reserved Testi e materiale illustrativo saranno inseriti a nostra discrezione e non verranno restituiti. Sono escluse iniziative commerciali. 

 

Bilancio?






















































 

A voler fare un bilancio non sar˛ io a dire se Ŕ pi¨ o meno positivo: non sono le 30 mila e pi¨ visite registrate da aprile 2001 ad oggi che possono siglare un bilancio, anche se questo  effettivamente Ŕ un dato positivo. Ho solo iniziato, ho lanciato un sasso, anzi un fiore di montagna, anche al di lÓ dei confini della Carnia: il bello del web!. Lentamente, ma con progressione si sono fatti avanti gli amici, chi vuole collaborare, chi invia una foto una poesia una lettera di simpatia, ed anche, con grande piacere, un apprezzamento per il lavoro fatto.
Quindi non saprei dire quanti collaboratori siamo, certamente chiunque ha mandato una sola virgola ha contribuito alla crescita del sito.
Sono, siamo riusciti nello scopo di avviare uno scambio di cultura, di conoscenze ed espressioni fra le donne della Carnia? Probabilmente solo in parte, i computer sono ancora pochi nelle case delle nostre montagne ed Internet Ŕ qui da molti ancora considerato un grosso contenitore di "commercio" vario, un inutile o un sovrappi¨, spesso un pericolo per i giovani. Questi i giudizi che spesso ho riportato con chi ho parlato sull'argomento.
Il mio desiderio all'inizio di questa "avventura" era raggiungere tutte quelle donne carniche che, al di lÓ della stereotipata e scaduta immagine che le vuole tutte "casa e scarpez",  sono donne d'oggi, lass¨ nei paesi, condizionate da una rete viaria e da collegamenti e servizi in loco assolutamente inadeguati alle esigenze di vita e di lavoro. Eppure devono far fronte alle necessitÓ dei figli, di una famiglia del 2002. Ci si vede in piscina, al mercato, al teatro e alla spesa nei market soprattutto. Ma ognuna corre, anzi scappa. L'incontro su queste pagine Ŕ un'occasione  per "parlare" di noi, per ricordare e recuperare frammenti di cultura. Proprio la cultura dell'oggetto quotidiano, del paese, della pieve, di un piatto di cjarsons o di una poesia.

Una cultura che appare come un sogno riavvicinato per  persone o figli di emigranti carnici e friulani che da Argentina, Sudafrica, Svizzera, Francia ed anche Arabia, cliccano su queste pagine e rivedono i colori, leggono parole su una terra che desiderano fortemente conoscere o ritrovare.
E' dalle loro e-mail che sono arrivate le maggiori manifestazioni di appoggio e di affetto. Una per tutte, quella di Analia - che visita il nostro sito -  arrivata  da Colonia Caroya-Argentina :

"Ahora solo deseo enviarte mis mas afectuosos saludos para estas fiestas para vos y toda tu familia.Que la estrella de la PAZ y el AMOR, brille sobre todos para que se haga posible el MILAGRO DE LA NAVIDAD, donde el NIĐO DIOS encuentre nuestro corazˇn habierto para recibirlo. Un fuerte abrazo, Analia

En estas fiestas brindarÚ con mi familia y alzarÚ mi copa pensando en vos."

E' significativo che proprio ora dall'Argentina ci giungano parole che richiamano alla pace  e all'amore.
Anch'io, con quanti vogliono unirsi,  brindo con Analia , all'amicizia, ai nostri paesi augurandoci che questo lavoro fatto con passione - sulle capacitÓ e  contenuti lasciamo siano gli altri a giudicare - possa continuare e crescere in rapporto al  consenso e alla partecipazione che riuscirÓ a raccogliere.
Grazie e mandi.

Annamaria Bianchi Brollo

 

ideazione, realizzazione  e web-master:

 

Contatti