Continua il viaggio in Argentina con Luciana, questa volta nel nord ovest. (vedi anche Salta e Tucuman)
Le caratteristiche di questa regione sono molto simili a quelle degli altri paesi dell'altopiano andino Bolivia e Perù. Qui, contrariamente al resto del paese, si nota molto meno l'influenza delle fortissime immigrazioni europee dell'ultimo secolo, caratteristica che rende molto interessante la popolazione e il folklore locale. Di particolare interesse le presenze archeologiche, e le bizzarre formazioni rocciose disegnate dal vento e colorate dalla presenza di molti minerali 

(Purmamarca)
 

 

 

Jujuy è soprattutto uno scenario geografico di alta qualità paesaggistica. E' una strana mescolanza fra il  mistero della sua solitudine, i suoi venti, la taciturna presenza della sua gente nativa e il passato fatto di tracce ed eredità dell'America preispanica.
La sua capitale fu fondata il 19 aprile del 1593. Anche se i quartieri sono molto tranquilli, il centro è chiassoso nelle ore di apertura dei negozi. Si nota evidente il contrasto fra gli edifici moderni e l'architettura tradizionale.
Da visitare il "Mercado Artesanal" e molte botteghe di artigianato. La capitale dispone anche di una moderna infrastruttura turistica, centri di informazione,e alberghi e ristoranti dove i piatti sono soprattutto di tradizione locale.
Non si può visitare la provincia di Jujuy senza percorrere la "Quebrada de Humahuaca" e i suoi paesini. Su questo percorso un succedersi di paesini e cappelle che sono stati dichiarati "Lugares o Monumentos Nacionales" per la loro antichità, per i valori spirituali e tradizionali e per le reliquie ed opere di arte indoamericana. Fra questi per esempio: Tumbaya, Purmamarca, Tilcara (capitale archeologica di Jujuy), con il famoso Pucarà, i suoi musei, il giardino botanico, e Humahuaca con il monumento all'Indipendenza.

La Quebrada (spaccatura) di Humauaca porta la strada e l'ardita ferrovia (a scartamento ridotto) fino a quota 3.725, da dove discende ai 3.443 metri del borgo di confine,  la Quiaca. La ferrovia prosegue poi attraverso l'intera Bolivia, coicchè la linea, proveniente da Buoenos Aires, congiunge il Rio  de La Plata a La Paz.

 


(Jujuy: Camino)


Fotografie Luciana Bellina

Luciana Bellina

torna in Argentina   

fai un altro viaggio