Tierra del Fuego
 

 La terra del Fuoco è la porta di accesso al mito dell'Antartide e presenta un paesaggio molto diverso dal resto della Patagonia, essendo predominante l'ambiente del bosco sub.antartico o Andino-Patagonico. 
La capitale Ushuaia si affaccia direttamente sul Canal Beagle, mentre alle sue spalle si erge l'imponente catena montuosa Martial, appendice sud della Cordillera, creando una combinazione di paesaggi unica in Argentina: montagna, ghiacciai, boschi, mare.Ushuaia è cresciuta disordinatamente negli ultimi anni, dispone di un importante porto commerciale e turistico, ove fanno tappa tutte le spedizioni in Antartide. A 11 km. dalla città, il parco nazionale della Terra del Fuoco, che presenta una splendida varietà di paesaggi in un ambiente assolutamente incontaminato.


 

Alla scoperta della Tierra del Fuego, abbiamo ancora la fortuna di usufruire del reportage della  nostra "corrispondente speciale" Luciana Bellina, con la quale idealmente viaggiamo mentre continuiamo a scoprire le bellezze per noi inaspettate ed eccezionali dell'Argentina.
 

 

(isla de lobos marinos)

 

L'isola

L'isola della Terra del Fuego è un tutt'uno di vallate e monti. Molto spesso dai dirupi le montagne si distendono in soavi ondulazioni. Benchè nessuna cima "fueguina" superi i 1500 mt. di altitudine, queste possenti montagne servono da barriera ai venti gelidi australi e favoriscono lo sviluppo di una vegetazione boscosa formata da: calafates, ñires, coihues, canelos e lengas, che contribuiscono al disegno di un panorama unico.

Ushuaia   

E' la capitale della provincia della Tierra del Fuego, Antartide e Isole dell'Atlantico Sud. Situata alle pendici della catena Martial che circonda la baia, è la città più australe del mondo. Alcuni nomi: Monte Olivia, Estancia Fique y tunel, Monte Escarpado y Rio Encajonado, Faro Les Eclaireus.
Ho visitato il museo dove ho potuto osservare oggetti indigeni, varietà di passeri imbalsamati, pinguini, cormoranes, ecc.
Abbiamo camminato e fatto una sosta  sui sentieri sinuosi dei Boschi di "lengas". 

 

Bella la gita al Glacial Martial, come l'escursione alla "Estancia" de Luciano Pretto, al Junkelen, al Parrillada-chivito (dove fanno l'asado, la grigliata per voi italiani).
Bellissimo il passaggio per il "Parque Nacional de Terra del Fuego", dove abbiamo ammirato il lago Lapataia. In questo parco attirano i bellissimi paesaggi insieme alle forme diverse della natura del bosco sub-antartico. All'interno del parco la flora e la fauna autoctona sono protette:


 

Canale di Beagle


Navigare sul canale Beagle è un'esperienza indimenticabile. Speciali imbarcazioni portano i turisti a visitare gli isolotti e le numerose colonie di animali situate lungo il canale.
L'autostrada nazionale numero 3 ci ha portato ai laghi Escondido e Fagnano, circondati da vallate e montagne. Qui, la combinazione perfetta di acqua, boschi e montagna offre l'ambiente e lo scenario perfetti per la contemplazione e il riposo.
Una vista stupenda del lago Escondido si ottiene anche a 50 km da Ushuaia, attraversando il passo Garibaldi attraverso la Cordillera de Los Andes. Dopo altri 40 km, il lago Fagnano, il più esteso dell'isola con i suoi 100 km. di lunghezza.


Fin del mundo

Ancora più in giù, fino alla fine del mondo, sì, proprio all'estremità ultima, dove abbiamo, come usa chi arriva fin quaggiù, attaccato una targa in legno, con i mezzi che avevamo. Il legno era consumato, con molta difficoltà alla fine ce l'abbiamo fatta. I nostri nomi sono rimasti incisi lì, al limitare del mondo.
 


(foto Luciana Bellina)

 Luciana Bellina
  torna in Argentina    
   fai un altro viaggio